FAQ

Occorrono nuovi apparecchi per l’HDTV?

L’HDTV si avvale di standard nuovissimi per la compressione e la trasmissione dei dati in formato digitale. I telespettatori devono quindi dotarsi di nuovi decoder digitali (settop-box, decoder con il logo HDTV) e di schermi piatti compatibili con la tecnologia HD (televisori «HD ready», «HD ready 1080p» o «Full HD» – si veda il prossimo punto).

Oltre a uno schermo piatto HD ready, serve altro per vedere le reti in HD?

La ricezione dell’HDTV è esclusivamente digitale, sia tramite satellite, via cavo o attraverso la linea telefonica. Oltre a un televisore HD ready, può quindi essere necessario anche un decoder compatibile con l’HD (un cosiddetto settop-box o receiver), che deve essere munito del label HDTV.

Oggi in commercio si trovano molti televisori HD ready già dotati della componente per la ricezione digitale. Chiedete al vostro rivenditore specializzato qual è quello più idoneo per voi: eviterete così di dover comprare inutili apparecchi supplementari.

Infine, se desiderate ascoltare l’HDTV in surround, vi serve un impianto Home Cinema.

Una delle caratteristiche della TV ad alta definizione è l’audio di ottima qualità. Vale altrettanto per le reti in HD della SSR?

Le reti in HD offrono, oltre ai normali canali stereo per i programmi in italiano e in lingua originale (bicanale), anche un terzo canale per l'audio Dolby® Digital Surround. Chi possiede un impianto Home Cinema può quindi ricreare nel salotto di casa propria gli effetti sonori di una sala cinematografica.

Qual è lo standard di trasmissione adottato dalla SSR per le reti in HD?

Al momento gli standard HDTV sono sostanzialmente tre: 720p/50, 1080i/25 e 1080p/25. Lo standard di trasmissione della SSR è 720p/50: questo significa che vengono trasmessi 50 quadri interi da 720 x 1280 pixel al secondo. La risoluzione dell’immagine è quindi quasi cinque volte superiore a quella della televisione tradizionale (SD). Per risparmiare sui costi di banda, il segnale in uscita è compresso per mezzo di un codificatore. Per l’HDTV viene utilizzato l’MPEG 4, un moderno formato di compressione. Alla ricezione il segnale compresso viene riconvertito da un decodificatore (meglio noto come settop-box o receiver).

L'HDTV è compatibile con la televisione digitale terrestre (DVB-T)?

DVB-T e HDTV non hanno nulla a che vedere l'una con l'altra. La diffusione dell'HDTV in digitale terrestre (DVB-T) è possibile, ma richiede molta banda e quindi non è economica. Per ora la SRG SSR ha quindi scartato questa opzione.

Il Teletext è consultabile anche sui televisori HD?

Tutte le reti in HD della SSR sono dotate di Teletext, che può essere visualizzato anche con un televisore ad alta definizione. I contenuti sono identici a quelli proposti dalle reti tradizionali.

Si possono ricevere le reti in HD della SSR con un televisore Full HD?

Certo. Benché le reti in HD siano trasmesse nello standard 720p/50, il televisore Full HD visualizza l'immagine a pieno schermo nel formato giusto. Ciò avviene automaticamente, senza nessuna configurazione né perdita di qualità.

Stando all’attuale tabella di marcia, dal 2015 la SSR diffonderà le sue reti televisive via satellite solo in alta definizione. Sarà allora necessario comprare un nuovo televisore compatibile HD?

No, anche dopo il passaggio all’alta definizione sarà possibile utilizzare i televisori comuni: basterà dotarsi di un decoder HD (settop-box, receiver) per convertire il segnale HD in un'immagine televisiva convenzionale. Così facendo si rinuncia però all’elevata qualità audiovisiva offerta dalla tecnologia HD.

La SSR ha in previsione di diffondere anche in 3D?

La tecnologia non standardizzata, l’assenza di norme e i costi esorbitanti sono i motivi principali che ostacolano la produzione e la diffusione di programmi in 3D. La SSR segue comunque da vicino gli sviluppi della TV in 3D per essere in ogni momento pronta ad adeguare la sua offerta.
3DTV - moda fugace o tendenza duratura?

Sono previste programmi in alta risoluzione Ultra HD (detta anche 4K)?

Attualmente la SSR non sta facendo progetti in materia di Ultra HD, cioè di risoluzione in alta definizione quattro volte superiore. Non esistono nemmeno possibilità di trasmettere questo formato a condizioni vantaggiose ed efficienti.
Gli apparecchi sono molto costosi e i contenuti praticamente non esistono.
L’industria broadcast e la SSR stanno riflettendo alle possibilità di sfruttare questa risoluzione più forte per aumentare l’efficienza della produzione interna.
Stiamo seguendo con grande attenzione gli sviluppi tecnici anche in questo settore. 

Perché la SSR trasmette nel formato 720p/50?

Un’immagine con meno pixel è meno nitida? Solo a prima vista. In effetti, il formato 1080i, con i suoi 1920 x 1080 pixel, offrirebbe una qualità superiore al formato 720p, di «soli» 1280 x 720 pixel. Ciò è perfettamente vero, ma solo per le immagini fisse, mentre, come noto, la televisione propone immagini in movimento. Il formato 1080i trasmette 50 semiquadri al secondo (con 540 righe), mentre nel formato 720p vengono diffusi ben 50 quadri interi al secondo (con 720 righe). Il 720p trasmette cioè il doppio di quadri interi al secondo: la risoluzione dei movimenti risulta molto più particolareggiata e le scene in movimento sono più nitide.

Puntare sul formato 720p/50, dunque, conviene e non solo per questioni tecniche: le immagini visualizzate con questo formato piacciono di più ai telespettatori. Lo confermano i test soggettivi svolti dall'IRT di Monaco di Baviera e dall'Unione europea di radiotelevisione (UER), che raccomanda pertanto di adottare il formato 720p/50.

La SSR, basandosi sui suddetti risultati, ha deciso di trasmettere il segnale in alta definizione nel formato 720p/50 (come ARD, ZDF e ORF).

Perché le reti in HD della SSR sono criptate?

Per motivi di natura giuridica (licenze e diritti d’autore), le reti SSR diffuse via satellite sono criptate. Detto questo, le persone residenti in Svizzera oppure i cittadini svizzeri domiciliati all’estero possono decriptarle per mezzo di una scheda Sat Access.

Le reti in HD diffuse dagli operatori via cavo sono sostanzialmente a pagamento e, quindi, anch’esse criptate. Per riceverle dovete rivolgervi al vostro operatore via cavo o telefonico e farvi inviare l’apposito settop-box o la scheda CI+. Per trovare gli operatori del vostro luogo di domicilio consultate www.votre-téléréseau.ch.

Perché il mio televisore non visualizza per primo il canale audio Dolby Digital delle reti SSR in HD?

La distinzione dei canali audio non è stabilita dalla rete, bensì dal ricevitore, quasi sempre in base alla lingua predefinita dall’utente. Di conseguenza, se p.es. il menù è in tedesco, in cima alla lista ci saranno per prime le reti tedesche, se è in italiano quelle in italiano, ecc. In altre parole, se il menù è in una lingua lo saranno anche i canali audio e così via per tutte le altre lingue.

Il canale Dolby Digital delle reti HD della SSR può trasportare, a scelta, la lingua originale o la lingua nazionale (il tedesco nella Svizzera tedesca, il francese nella Svizzera romanda e l’italiano nella Svizzera italiana). In tal caso sarà contrassegnato con la dicitura «mul» (cioè «multi language»), che su certi ricevitori figura in fondo alla lista dei canali audio disponibili. A seconda del modello, potete modificare l’impostazione a mano. Leggete attentamente le istruzioni per l’uso.

Perché è stata introdotta la norma HDTV?

La norma SD (televisione standard) esiste da oltre 60 anni e non offre più un numero sufficiente di pixel per gli schermi piatti sempre più grandi, sui quali le immagini risultano sfocate. Di fatto, la stragrande maggioranza delle emittenti televisive passerà progressivamente all’HDTV.

Perché spesso i film meno recenti trasmessi in HD sono di qualità scadente rispetto alle riprese delle telecamere elettroniche ad alta definizione?

Intanto, la qualità delle vecchie pellicole convertite in HD non è sempre ottimale e negli ultimi anni le tecniche di ripresa cinematografica hanno fatto passi da gigante. C’è poi «l’effetto cinema»: i film destinati alle sale sono girati con 24 fotogrammi al secondo e, a causa del forte ingrandimento del negativo, presentano sempre delle leggere imperfezioni (la cosiddetta «grana»). Gli appassionati di cinema non solo si sono abituati a questo effetto tipico, ma anzi lo considerano un elemento insostituibile. La televisione ad alta definizione utilizza un’altra tecnica di ripresa e fino a 50 fotogrammi al secondo. Probabilmente è questo il motivo per cui i vecchi film trasmessi in HDTV non presentano la stessa nitidezza delle immagini girate in alta definizione originale.

Cosa significa il logo HDTV?

I loghi «HD ready» e «HD ready 1080p» spiegati al punto 2 segnalano semplicemente che il teleschermo è in grado di visualizzare la qualità HD. Questo non vuol necessariamente dire che è anche in grado di ricevere i programmi in alta definizione. Ecco perché spesso serve un apparecchio supplementare (settop-box o receiver). I modelli che recano il logo HDTV sono in grado di captare sia le reti televisive tradizionali sia quelle che diffondono già in alta definizione.

Cosa significa H.264/MPEG4 AVC?

Si tratta di un sistema molto efficiente per la compressione di file video e multimediali sviluppato specificamente per le applicazioni mobili e la televisione ad alta risoluzione. Rispetto a MPEG2, questo standard riduce notevolmente il volume di dati da trasferire; utilizzato per il DMB (Digital Multimedia Broadcast) e per la rete della telefonia mobile UMTS, trova applicazione anche nella televisione ad alta risoluzione HDTV.

In caso di ricezione satellitare, cosa mi serve per vedere l’HDTV?

Occorrono un televisore (come minimo HD ready), un settop-box compatibile HD*) e un cavo adeguato (HDMI) per collegarli. Un impianto Home Cinema assicura inoltre una qualità audio surround paragonabile a quella di una sala cinematografica.

*) Molti dei televisori HD ready di ultima generazione sono già dotati di decoder satellitari compatibili HD.Chiedete al vostro rivenditore specializzato qual è quello più idoneo per voi: eviterete così di dover comprare inutili apparecchi supplementari.

Cos’è meglio, un televisore HD ready o Full HD?

«HD ready» è un marchio di qualità applicabile solo agli schermi che presentano determinate caratteristiche tecniche: devono poter visualizzare almeno 720 x 1280 pixel e disporre di un’entrata digitale (HDMI) con protezione del copyright. Per il termine «Full HD», invece, non esiste una definizione univoca. I fabbricanti sono liberi di interpretare il concetto a loro piacimento.

Per risolvere questo problema, è stato lanciato il marchio «HD ready 1080p». Attualmente, i televisori che recano questo label soddisfano i massimi requisiti in materia di compatibilità HD. Potendo infatti visualizzare ben 1080 x 1920 pixel, sono perfettamente adeguati per i futuri sviluppi dell’alta definizione.

Standardizzato, unitario Standardizzato, unitario (Esempio) 
Non standardizzato, non unitario

Qual è il vantaggio dell’HD ready 1080p?

Attualmente, la qualità migliore per l’HDTV è offerta dallo standard 1080p/50, ossia 50 quadri interi da 1080 x 1920 pixel al secondo. Ciò rappresenta un volume molto importante di dati che al momento non può essere ritrasmesso per motivi di economicità. Anche se la messa a punto di questa tecnologia potrebbe richiedere ancora diversi anni, dotandovi di un apparecchio recante il logo


siete equipaggiati al meglio per il futuro.

Cosa posso fare in caso di ricezione disturbata?

La cosa più semplice è segnalare il disturbo online su segnalare un disturbo. Anche il nostro centro clientela è a vostra disposizione al numero 0848 88 44 22.

I programmi sono trasmessi in bicanale?

Se la trasmissione è disponibile in bicanale vengono senz’altro trasmessi entrambi i canali audio.

Perché tutti pagano lo stesso canone radiotelevisivo pur non potendo fruire delle stesse offerte?

In Svizzera ogni nucleo familiare che possiede un televisore e/o una radio è tenuto a pagare le tasse di ricezione radio-tv a prescindere dalle modalità di ricezione.

Dove si trovano altre informazioni sull’HDTV?

Trovate ulteriori informazioni su
www.ebu.ch, www.digitaleurope.org, www.dvb.org, www.hdtv-forum.ch.

A chi mi posso rivolgere per avere una scheda Sat Access?

Recapiti per l’ordinazione delle schede Sat Access:
tel.: 0848 868 969
sito web: www.broadcast.ch/ordinare e registrare scheda
email: sataccess@broadcast.ch

Per ricevere l'HDTV via satellite, a cosa occorre prestare attenzione?

I problemi di ricezione dell’HDTV via satellite sono perlopiù dovuti all’impianto di ricezione satellitare o al Conditional Access Module (CAM), il quale decodifica i programmi televisivi criptati trasmessi via satellite. È importante utilizzare solo i moduli compatibili HD e omologati per Viaccess, il sistema di codifica scelto dalla SSR. Trovate una lista di questi apparecchi quì, mentre l'ordinzione per la scheda Sat Access può essere fatta quì.

Se le condizioni di ricezione sono critiche (ad esempio una parabolica oppure un LNB orientati male, un cavo lungo, spinotti scadenti, ecc.), magari riuscirete ancora a guardare i programmi standard, ma non le reti in HD.

Contattate il vostro rivenditore specializzato se avete problemi di ricezione o visualizzate le immagini con un certo ritardo.